Il canone nella locazione commerciale

Il canone nella locazione commerciale

by Administrator
Visite: 31169

Consulenza per la redazione di contratti di locazione commerciale 

La più rilevante obbligazione del conduttore è l'obbligo di versamento del canone come corrispettivo del godiumento dell'immobile.

In materia di locazione commerciale vige il principio della libera determinazione del canone. Spetta quindi alle parti accordarsi sull'ammontare dello stesso.

La disciplina legislativa sulla locazione commerciale pervede che il canone possa essere aggiornato annualmente esclusivamente per variazioni del potere d'acquisto della moneta, variazioni che comunque non possono superare il 75% di quelle accertate dall'Istat per l'indice dei prezzi al consumo. Ogni altra clausola contrattuale che preveda altri aumenti nel corso della durata del contratto è nulla.

Sono comunque valide le clausole che prevedono la determinazione del canone in misura crescente durante la vigenza del contratto.

Il conduttore che effettua il pagamento del canone ha diritto ad ottenere dal locatore la relativa quietanza di pagamento, che deve essere in forma scritta.

Il ritardo o il mancato pagamento del canone da parte del conduttore costituisce grave inadempimento e, se previsto dal contratto, può portare alla risoluzione del rapporto da parte del locatore.

Il conduttore può legittimanente rifiutarsi di pagare il canone solo nel caso in cui il locatore sia a sua volta inadempiente riguardo i suoi doveri contrattuali.

Il pagamento degli oneri accessori sono sempre a carico del conduttore. Sono quindi interamente a carico di quest'ultimo le spese di: fornitura acqua, gas, riscaldamento ed elettricità, servizio di pulizia, spurgo pozzi neri e latrine, oltre le spese di portineria (quest'ultime a carico del conduttore al 90%).

Viene infine solitamente previsto un deposito cauzionale che il conduttore deve versare all'atto della stipula del contratto. Tale somma non può essere comunque superiore a tre mensilità del canone.

Il locatore è obbligato a restituire il deposito cauzionale al termine della locazione, quando il conduttore ha rilasciato l'immobile, e sempre che lo stesso abbia adempiuto alle altre obbligazioni su di lui gravanti.

avv. Nicola Ferrante

In questa sezione trovate gli articoli sulla locazione commerciale, sul regime contrattuale della locazione commerciale, sul canone di locazione  e sulla durata e rinnovo del contratto , sull'indennità di avviamento e diritto di prelazione.

Per avere informazioni sulla nostra consulenza per la redazione e la gestione di contratti di locazione vai a questa pagina o contattaci al numero 328-9687469 o alla mail   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nota: si precisa che gli articoli presenti su questo sito sono da considerarsi come un riassunto, a mero titolo informativo, della più ampia disciplina dei contratti. Lo studio non si assume nessuna responsabilità per l'uso di tali informazioni. Gli articoli sono protetti dalla legge sul diritto d'autore.

Contatta l'esperto